news

Casa Atellani Vigne di Leonardo

Parte oggi la Collaborazione di Maart per la gestione del servizio ufficiale della visite guidate presso Casa degli Atellani Vigne di Leonardo. Ogni giorno di apertura sarà possibile partecipare ai turni fissi o riservare visite in esclusiva con la garanzia della qualità del personale Maart. Guide abilitate alla professione di Guida turistica e laureate in Storia dell’Arte saranno a vostra disposizione per farvi scoprire un vero gioiello milanse.
Casa quattrocentesca appartenuta al Duca di Milano Ludovico il Moro e già dimora di Leonardo da Vinci durante i lavori di realizzazione de “L’Ultima Cena”, Casa degli Atellani e Vigna di Leonardo sono una realtà museale aperta al pubblico in occasione di Expo 2015, e che ospita utenti museali alla ricerca della Casa che riassume il Rinascimento milanese attraverso una storia dimenticata: quella della Vigna che lega il Genio di Vinci alla città.
Quando Leonardo arriva presso la corte degli Sforza, sono molte le opere che Ludovico detto “Il Moro”, duca di Milano, gli commissiona: su tutte l’incarico di dipingere all’interno del refettorio della Chiesa di Santa Maria delle Grazie “L’Ultima Cena”, patrimonio Unesco, che gli varrà una vigna come dono (Vigna che sarà poi donata da Leonardo, insieme alla Gioconda, al suo fedele Giangiacomo Caprotti, il Salaì).
Nel 2007 sono partite le ricerche, con scavo manuale, dei residui biologici vivi della Vigna Originale: ricerche che hanno portato al reimpianto della Malvasia di Candia Aromatica (la vite di Leonardo) grazie al recupero del Dna da parte degli scienziati della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università degli Studi di Milano sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.
Il 12 settembre 2018, per la prima volta, l’uva de La Vigna di Leonardo è stata vendemmiata e i suoi 330 lotti sono oggi conservati in un caveau privato.

Lascia un commento